Venĕris dies, Venerdi, Freitag, Friday, #Followfriday!

Posted Leave a commentPosted in PENSIERI SPARSI

Anche se per alcune religioni e per i scaramantici il venerdì è un giorno triste o infausto, per la società moderna, quella di chi lavora in modo ossessivo e frenetico, il venerdì è il giorno della fine della settimana, il giorno del Casual Friday, il giorno del look informale e dello scarico delle tensioni, il giorno in cui tendenzialmente si esce “presto”. Per i social network, e sopratutto per Twitter (ma anche su FriendFeed), il venerdì è il giorno del #followfriday o #FF, ossia un messaggio di 140 caratteri per salutare ed indicare a chi ci segue su Twitter altre persone interessanti per allargare il proprio network.

Non mi resta che dirvi allora Buon Venĕris dies, Venerdi, Freitag, Friday e #Followfriday!

Configurare l’invio di email in WordPress su Windows IIS

Posted Leave a commentPosted in PENSIERI SPARSI

Come tutti sapete WordPress nasce come sistema di Content Management System open source (PHP + MySQL) installabile su server Linux. Può capitare (anche se qualcuno storcerà il naso e la bocca) di avere l’esigenza di dover installare wordpress su un server Microsoft Windows e web server IIS. Una volta installato il PHP sotto IIS, l’istanza di MySQL, e aver configurato WordPress, si presenteranno due grossi problemi:

  1. la riscrittura degli URL (url rewrite)
  2. l’invio delle notifiche email (password dimenticata, registrazione, commenti e moderazione)

Per quanto riguarda la riscrittura dell’url rewrite scriverò un articolo a parte. In questo post riporterò tutto quello che si deve configurare per effettuare la configurazione delle email.

1. Configurazione SMTP in PHP.INI

Prima di tutto è necessario attivare l’invio delle e-mail attraverso la configurazione dell’SMTP nel file php.ini. Procedere nel seguente modo:

  • Arrestare IIS da Gestione IIS.
  • Aprite il file php.ini. Il file potrebbe trovarsi sotto C:\ PHP oppure nella cartella C:\ WINDOWS. Questa differenza dipende da come è stato configurato IIS e PHP sul vostro sistema.
  • Una volta aperto il file php.ini con il blocco note o altro editor di testo, cercare la voce denominata “[funzione mail]” e impostate come di seguito i valori SMTP=Localhost e smtp_port = 25
  • Salvare e chiudere il file php.ini.

2. Configurazione  impostazioni SMTP IIS

iis - configurazione smtp per email phpCompletata la configurazione del PHP.ini si passa alla configurazione dell’IIS Internet (Information Services Manager). Ipotizzando che il vostro IIS sia già in esecuzione, entrando nella consolle dovreste essere in grado di vedere una voce tipo “Default SMTP Virtual Server” o simile. Entrate nelle proprietà e poi in Accesso e configurate le impostazioni di connessione ed inoltro come nella figura. Inserire come server autorizzati “127.0.0.1”, “localhost” e se possibile l’IP pubblico del server stesso. Una volta completata questa operazione, riavviare IIS da IIS Manager.

Completata questa configurazione effettuate un test di invio email dal vostro server. Se le email partono, ma da wordpress ancora no, è possibile che il server non accetti l’invio di email senza autenticazione. In tal caso procedete anche con l’installazione del plug-in per wordpress riportato al punto 3.

3. Installazione plug-in “Configure SMTP WP”

Il problema dell’invio di email con autenticazione può quindi esser risolto con l’installazione di SMTP Configurare plugin WP. Questo plugin permette di configurare l’invio tramite SMTP autenticato (esempio Gmail). L’installazione è molto semplice, dopo aver farlo basta configurare il server SMTP dettagli e funziona solo. Il Plug-In è presente alla pagina dello sviluppatore oppure nella directory dei plugin di wordpress

Enjoy!

Twitter in italiano? Sarà anche un pò merito mio!

Posted 1 CommentPosted in PENSIERI SPARSI

fabiolalli-twitter-translateDa questa mattina sono anche io uno dei traduttori italiani di twitter. Ovviamente questa cosa mi ha fatto piacere, visto che è la prima volta che partecipo gratuitamente ad un progetto del genere. Sottolineo per chi non lo sapesse, che questa “collaborazione” è gratuita.

Ho condiviso questa novità con mia moglie e con alcuni colleghi che, giustamente, quando hanno saputo che questo lavoro era gratuito, mi hanno domandato subito “Ma non hai altro da fare?” , “Ma oltre alle mille cose fai, ora ci metti anche questa?”. In effetti di tempo non è ho molto, ma è una piccola soddisfazione aggiunta ad altre 🙂

Ho letto anche l’articolo di Napolux il quale  ha praticamente risposto a queste domande nello stesso modo in cui ho risposto io. Quindi non sono l’unico “pazzo” 🙂

Vabbè, adesso aspetto l’account di Google Wave, così magari comincio a smanettare anche li!

Win for life. Come funziona, come si gioca e cosa si vince

Posted 1 CommentPosted in PENSIERI SPARSI

Se siete arrivati qui, cercando su google qualcosa come “Come si vince“, bene: lasciate perdere il gioco e la speranza di arricchirvi giocando e tentando la fortuna. Non vi state arricchendo ma vi state esponendo ancora di più ad un maggiore indebitamento.

La gloria, i risultati e una certa forma di “fortuna” si conquista con lo studio, con la fatica e con il sudore, giorno dopo giorno.

 

Come fare screenshot con Mac?

Posted Leave a commentPosted in PENSIERI SPARSI

Come effettuare uno screenshot in Mac SnowLeopard AppleQuesta mattina avevo la necessità di mandare degli screenshot, relativi ad alcuni problemi di Spam in Zimbra, ad alcuni colleghi dell’helpdesk. Visto che stavo lavorando con il Mac e non con il solito Windows e non volendo uscire e cambiare sistema mi sono messo a cercare un programmino simil FastStone Capture (che utilizzo in windows).

Cercando su Google, il primo risultato è stato proprio questo articolo della Apple “The Secret Screen Capture Shortcut” nella sezione PRO. Toh! Mai screenshot fu più semplice e completo.

Screenshot di una porzione di schermo: COMMAND + SHIFT + 4

Screenshot totale dello schermo: COMMAND + SHIFT + 3

Nel primo caso verrà attivato un cursore speciale che vi permetterà di selezionare l’area di vostro interesse, mentre nel secondo caso verrà salvata un immagine sulla scrivania.

Lo so che questo post per molti di voi non sarà una sorpresa, ma per me che sono un neo Macbuntista, questa è stata una scoperta e ho deciso quindi di scriverlo. Enjoy.